Percorsi della co(no)scenza

PULLMANLETTORIVagheggiata e immaginata da sempre parte ora una nuova attività della libreria: i viaggi, meglio percorsi, imparentati con un miscuglio di cose sintetizzate nella parola “CO(NO)SCENZA”.
In un termine tre concetti che ci ispirano: con, conoscenza, coscenza (sì, manca una i).
Perché i nostri viaggi-percorsi si svolgono in gruppo (CON), intercettano luoghi ricchi di storie (CONOSCENZA) e ambiscono a una percezione (COSCENZA, sì, manca sempre la i), pur sommaria e magari incompleta, non limitata a quanto solo si vede ma pure a quanto si sente.
Il fiero progetto invita al viaggio lettrici/ori (o amiche/i delle/i stesse/i) della libreria per dare al gruppo “riconoscibilità e identità”, evita periodi di alta stagione (perché spendere di più e stare peggio?), gode sempre di un/a Virgilio/a, autoctono/a
del luogo, che aiuti la costruzione del percorso e che, quando possibile, ci accompagni personalmente nello stesso.
Pronte/i a partire per Firenze (andate a “Itinerari Fiorentini”) e/o per Napoli (spostatevi su “Napoli cospicua”) e/o per Pontremoli o San Sepolcro (se ne parla alla pagina “La Toscana dei Comuni”)? Bon voyage.