Napoli cospicua

FOTONAPOLI1Visto il buon esito dei nostri primi sedici viaggi (il primo dal 30 ottobre all’1 novembre 2015, l’ultimo dall’8 alll’11 giugno 2017), Napoli, la città europea e mediterranea “universale” per eccellenza, diventa una proposta “fissa” dei nostri tour.
E poi, apprezzamenti ricevuti a parte, a Napoli “giochiamo in casa”, avendo qualche confidenza con i suoi 2500 anni di storia, vitale e mortale. I luoghi li conosciamo un pochino, così come usi e costumi locali.
Finora tutti i gruppi si sono dichiarati sinceramente molto soddisfatti di quanto proposto e di come lo stesso è stato realizzato.
Se poi qualcuna/o ha detto bugie andrà all’Inferno, dove non potrà nemmeno godere della pratica del “rifrisco” che può essere espletato solo per le anime che stanno in Purgatorio.
A seguire qualche dato per chi vorrà mettersi in cammino con noi.

SAMSUNG CAMERA PICTURES

IL VIAGGIO A NAPOLI: I DATI TECNICI
La struttura del viaggio e la quota di partecipazione prevedono:
1) Viaggio in treno con Italo o Frecciarossa
2) Soggiorno, con prima colazione, in B&B a tre stelle (il Medea) centrale e accogliente (già testato in prima persona dagli organizzatori) con sistemazione in camera doppia
3) Trasporti gratuiti, per i tre giorni, su Metropolitana, Funicolare, Autobus
4) 4/6 visite guidate in musei o siti di interesse storico-artistico mondialmente riconosciuto.
I luoghi saranno scelti valutando situazione climatica e “imprevisti” dei giorni del tour
5) 4 passeggiate o camminamenti seguendo percorsi artistici, antropologici, cinematografici, musicali, storici. La scelta sarà fatta con lo stesso criterio usato per le visite
6) 1 cena con piatti tradizionali della cucina napoletana di terra
7) 1 cena con piatti tradizionali della cucina napoletana di mare
8) 3 occasioni di degustazioni tipiche e rituali. Che possono anche essere allerta.
Per allerta si intende in piedi. Tipiche e rituali si capisce
9) Piena partecipazione consulenziale all’esigenza, per chi l’avesse, di ritornare a casa con qualche ricordo. Leggi sfogliatelle, latticini, pastiere, salumi, babà etc.. etc..
10) 1 full immersion (se interessate/i) alla lingua napoletana con docente accreditato
11) Accompagnamento e assistenza 16/24 h di “tutor” esperto, come da capitolo seguente

SAMSUNG CAMERA PICTURES

IL VIAGGIO A NAPOLI: I LUOGHI, I CAMMINAMENTI, LE SOSTE
Nei viaggi fatti finora abbiamo visitato: la Certosa di San Martino, Castel Sant’Elmo, la chiesa del Gesù Nuovo, il Duomo, la chiesa di San Giovanni a Carbonara, la Cappella San Severo, il Complesso Museale di Santa Chiara, il Teatro San Carlo, il Castel dell’Ovo, il Maschio Angioino.
Abbiamo passeggiato (tanto): al Vomero, alla Pignasecca, per Via Toledo, ai Quartieri Spagnoli, per le vie dei Decumani, per Via Chiaia, per Via dei Mille, lungo il Lungomare Caracciolo, per Forcella.
Abbiamo sostato da: Esterina Sorbillo (eccellente pizza fritta), ‘O vascio (ex-postribolo dove ci si sorprende sempre), Capparelli (notevole sfogliatella e squisito babà),  Antica Trattoria da Pisano e La Chiatarra (per indimenticabili e sovrabbondanti cene di mare e di terra), ‘O cuoppe (fritto da strada dei più vari generi), Intramoenia (luogo deputato a sedute orgiastiche), Cuore di Sfogliatella (spazio dell’altruismo per chi vuole tornare in famiglia e/o al lavoro carica/o di dolci e/o taralli ‘nzogne ‘e pepe).

SAMSUNG CAMERA PICTURES

IL VIAGGIO A NAPOLI: L’ACCOMPAGNAMENTO ORGANIZZATIVO
La “Libreria dei Lettori” ha pensato e organizzato l’iniziativa delegandone a propri operatori la buona riuscita.

Questi i profili “accompagnatorii” a disposizione:
1) Una guida, esperta della città, a vostra disposizione 16/24 h.
2) Un translator, più valido di Google, per tradurre e spiegare espressioni indigene.
3) Un buyer, trasparente e disinteressato, per agevolare e indirizzare l’eventuale shopping.
4) Un navigatore, più affidabile dei vari GPS e satellitari, pronto a fornire indicazioni
su tempi e mezzi di spostamento da e verso qualsiasi punto della città, ma senza taxi.
5) Un armonizzatore, conoscitore di ”anda e rianda” e non litigioso, fra usi e caratteri napoletani e costumi e psicologie del resto del mondo.
6) Un metereologo che avrà il compito di organizzare visite e passeggiate anche in funzione delle condizioni climatiche. Onde evitare di scendere nel sottosuolo catacombale mentre in superficie c’è uno splendido sole o di guidare un’escursione pedemontana mentre “chiove ‘a zeffunne” (piove a catinelle).

Domanda: “Ma quanta gente ci accompagna?”. Risposta “Una sola persona e sempre la stessa”.
Un eccessivo dispiego di professioniste/i avrebbe fatto lievitare troppo il costo del viaggio.
Ca ‘a Maronna v’accumpagne”.

IL NOSTRO TRIPADVISOR

A seguire alcuni commenti di chi ha partecipato ai primi viaggi di “Napoli Cospicua”.
Tali commenti sono stati formulati spontaneamente e liberamente, senza esercizio alcuno di pressione psicologica o tortura fisica

FOTOCARBONARA2Buonasera a tutte le compagne/i di quel sorprendente viaggio a Napoli. Una scoperta che mi ha come stordita. Tutto quanto è stato al di sopra delle mie aspettative. Ringrazio ancora una volta Gennaro e la “Libreria dei Lettori” per l’organizzazione e grazie a tutte/i per la piacevole compagnia. Spero di rivederci presto. Un caro saluto. (Gabriella Papini)

FOTOSORBILLOBuonasera, carissimi amici! Mi ha fatto molto piacere leggere la vostra posta, tornata in questo momento da scuola (consigli di classe). Anch’io sono entusiasta del nostro soggiorno napoletano e ringrazio veramente con tutto il nostro Gennaro che ci ha guidato e fatto scoprire tanti meravigliosi volti della sua splendida città piena di vita, di arte, di fantasia, di buon cibo e tanto altro …. dimenticavo la musica che amo tanto con il Teatro San Carlo e i posteggiatori (mi riferisco anche a Sonia!). Non soltanto alla “Libreria dei Lettori” va però il mio sentito ringraziamento, bensì a tutti voi, compagni di avventura, ma anche qualcosa di più, in quanto ho sentito subito tutti e ognuno di voi vicino al mio cuore e, ciascuno a suo modo, sulla stessa lunghezza d’onda! Vi auguro di riprendere le vostre attività con uno slancio maggiore donatoci da questa bella esperienza ed auspico di rivederci presto per condividere altri momenti di gioia. Il mio cervello sta già lavorando su un altro amico napoletano. Purtroppo anch’io vivo con immensa angoscia quanto successo mentre noi eravamo in allegra compagnia. Anche a scuola ne abbiamo parlato e il mio cuore torna sempre a quelle terribili scene di cui altre persone che stavano innocentemente divertendosi come noi si sono trovate ad essere improvvisamente e tragicamente protagoniste. Un abbraccio, con affetto (Francesca Biagini)

DSCN1896Carissimi Fiammetta e Gennaro, grazie e ancora grazie per questa dimensione bellissima che ho vissuto con il viaggio a Napoli, che ho amato moltissimo. Grazie anche a tutti i compagni di viaggio che saluto con affetto. Anche io, soltanto tornando a casa, mi sono resa conto meglio della portata di quello che è successo a Parigi, per cui ringrazio anche per l’articolo allegato. Un abbraccio a tutti. (Donata Bacci)

P1020736Cari tutti eccoci qua …a “palle ferme”… (o quasi) come si dice a Firenze, rientro carica di energia, occhi e cuore colmi di bellezza, di profumi, di musica, di caos, insomma …di vita. È  stato un piccolo e al tempo stesso grande viaggio che mi ha permesso di accogliere nuove storie le piccole e le grandi, quali siano grandi e quali quelle piccole …? forse le piccole, le nostre, contribuiscono a formare le grandi quelle della Storia ? Stamani in ufficio parlando con i colleghi di Napoli e collegandoci alla strage di Parigi è stato fatto un commento assolutamente in sintonia con quello che ha scritto Schifano,avevamo cioè il dubbio se mai sarebbe potuto accadere a Napoli un tale fatto, proprio perché è un popolo che accoglie e per il quale la libertà è essenziale. La guida è stata preziosa ci hai coccolati in tutto e per tutto che dire ancora se non grazie! Un a presto a tutti gli altri,  in libreria o a una delle cene a tema o in un altro viaggio o a lezione di danza! (Anna Pancani)

Grazie Gennaro! Si, direi che l’espressione “a-razzismo” descrive molto bene quello che ci hai fatto respirare con l’aria di Napoli nel nostro breve ma intenso soggiorno! A presto (Donella Bertelli)

DSCN1997Carissime e carissimi condividiamo con tutti voi l’entusiasmo per la bella esperienza; grazie a Gennaro non eravamo “turisti”, ma ci siamo sentiti, sia pure per un tempo limitato, “figli” di una Città illuminista e istintiva, irrazionale e filosofa, piena di tutte le contraddizioni della vita. Schifano ha illustrato alla nostra ragione le radici storiche della vocazione di Napoli all’accoglienza, noi l’abbiamo conosciuta col cuore, girando per i vicoli, ascoltando una lingua che è melodia, è la voce stessa della Musica. Abbiamo costruito una vera amicizia fra noi, grazie a Napoli, alla “Libreria dei Lettori”, a Gennaro. Grazie a tutti e a presto. (Sonia Salsi, Enio Messeri)

Grazie ancora per l’idea, la cura e la possibilità di questo viaggio
(Maria Marzapane e Paolo Ferrara)

DSCN1877
IL VIAGGIO A NAPOLI: PROSSIME DATE

DICIASSETTESIMO TOUR: DAL 6 ALL’8 OTTOBRE (PRENOTAZIONI APERTE)
DICIOTTESIMO TOUR: CON CASERTA E POMPEI
DAL 19 AL 22 OTTOBRE (PRENOTAZIONI APERTE)
DICIANNOVESIMO TOUR: CON CASERTA E POMPEI
DAL 9 AL 12 NOVEMBRE (PRENOTAZIONI APERTE)
VENTESIMO TOUR: DAL 17 AL 19 NOVEMBRE (PRENOTAZIONI APERTE)

Ideazione e organizzazione della Libreria dei Lettori, assistenza tecnica di SONGLINES

Siamo sempre a disposizione per parlarsi e spiegarsi, così da evitare equivoci o restare deluse/i. Meglio un/a viandante in meno che un/a infelice in più.
Chi desidera  maggiori dettagli  si manifesti  via mail (libreriadeilettori@gmail.com)
o via telefono (055-2264333 o 340-8495410).
O venga di persona in libreria.